Wi-Fi zone
Sinfonie di Beethoven all'Accademia di Santa Cecilia. PDF Imprimir Correo electrónico
There are no translations available.

Un cartellone imperdibile per il Festival di Settembre dell'Accademia di Santa Cecilia: un affondo nel corpus sinfonico beethoveniano delle Nove Sinfonie, che, dirette dalla magistrale bacchetta di Kurt Masur, dal 2 al 24 settembre saranno eseguite dall' Orchestra e Coro dell'Accademia in quattro concerti con replica.

Animato da una visione profonda dell'opera di Beethoven, così si esprime il maestro: "Affrontare l'integrale delle Sinfonie è come raccontare la storia dell'umanità, con le sue gioie e i suoi dolori.

 

Ogni volta che dirigo la Prima, ad esempio, mi rendo conto che nessuno in quegli anni avrebbe potuto scrivere qualcosa di così audace e folle, quasi visionario; così come la Seconda è la più mozartiana che richiama continuamente Il Flauto Magico. L'Eroica, invece, è una fotografia lucidissima sugli eventi dell'epoca che prelude, quasi ineluttabilmente, alla tragicità della Quarta. Con la Quinta Beethoven apre un suo diario personale, con la sua lotta contro la sordità incombente che lo allontanava dalla convivialità ma lo portava piuttosto a stare con la natura, stato d'animo che dipinge meravigliosamente nella Sesta. Così fino alla Nona dove nonostante l'Inno alla gioia si riscontra una profonda insoddisfazione dell'autore che sembra chiedere a Dio perché non si accorga dell'infelicità che affligge da sempre l'umanità".


Il Festival beethoveniano si aprirà il 2 e 3 settembre con le prime tre Sinfonie; proseguirà, il 9 e 10, con l'esecuzione della Quarta e Quinta Sinfonia e poi, il 16 e 17, con la Sesta e la Settima per concludersi il 23 e 24 settembre con l'Ottava e la Nona Sinfonia con il conclusivo Inno alla Gioia di Schiller messaggio universale di fratellanza e di pace, forse la composizione più famosa della storia della musica, considerata dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità.

Data l'eccezionalità dell'evento, il costo dei biglietti è stato tarato per permettere una vasta partecipazione: i giovani al di sotto dei 30 anni avranno uno sconto del 50 % sull'abbonamento, mentre il costo dei biglietti vanno da 10 a 30 euro, e gli abbonamenti ai 4 concerti vanno da un minimo di 35 a un massimo di 100 euro.
I biglietti si possono acquistare presso il Botteghino dell'Auditorium Parco della Musica, che chiuderà il 31 luglio per riaprire dopo la pausa estiva il 30 agosto. I call center per acquistare i biglietti, invece, rimarranno chiusi solo da 13 al 15 agosto.

Per informazioni: www.santacecilia.it